La prima visita

La diagnosi è quel processo di conoscenza, attraverso quello che il paziente riferisce riguardo la propria salute generale ed odontoiatrica, e di esperienza, che porta il medico a identificare una patologia ed essere poi in grado di curarla.
Una corretta diagnosi è quindi la base di una efficiente ed efficace terapia. L’esame iniziale comprende:
– La revisione della storia medica e odontoiatrica del paziente;
– La visita del cavo orale con ispezione di denti e mucose;
– L’esame radiografico se necessario.

E’ consigliato portare al primo appuntamento eventuali radiografie, analisi o esami già effettuati. Altri dati, quali modelli in gesso delle arcate dentarie e radiografie dettagliate dei denti o teleradiografie del cranio ed esami fotografici, potranno essere necessari prima di intraprendere la terapia. In presenza di segni e/o sintomi di disordini temporomandibolari (dolore ai muscoli della faccia, schiocco della mandibola, crepitio della mandibola) emicranie o cefalee, viene sempre eseguita una approfondita diagnosi clinica, sulla base delle evidenze scientifiche oggi disponibili, e strumentale.

Dopo aver valutato tutta la vostra documentazione, discuteremo insieme a Voi il trattamento in tutti i dettagli, rispondendo ad ogni domanda e studiando la migliore soluzione finanziaria.