Sbiancamento dentale

Lo studio si affida ai prodotti della DenMat Corporation azienda leader mondiale per l’estetica dentale, avvalendosi scrupolosamente dell’utilizzo della:

Lampada fotopolimerizzatrice all’arcoplasma SAPPHIRE Plus.

sbiancamento

A differenza delle altre lampade alogene utilizzate unicamente per lo sbiancamento, la lampada Sapphire è dotata di filtri specifici che permettono un adeguato assorbimento della potenza senza il pericolo di emissioni di raggi ultravioletti.
Lo sbiancamento funziona grazie alla liberazione di ossigeno da parte del perossido di idrogeno o di carbammide nel momento in cui viene posto a contatto con i denti. Queste molecole di ossigeno vanno a disgregare le molecole dei pigmenti responsabili della discromia non rendendola più visibile. I risultati sorprendenti anche in presenza di condizioni difficili (ad esempio le macchie di tetraciclina) sono duraturi nel tempo: grazie ai trattamenti domiciliari di mantenimento, il risultato resta intatto fino a due anni.